Federico Paris

Artista poliedrico, sfrutta la molteplicità di esperienze in vari campi in un linguaggio trasversale, imperniato su una continua ricerca di tecniche e materiali e concetti. Ha al suo attivo numerose personali e collettive in Italia e all’estero. Ha numerose collaborazioni nel campo della moda soprattutto con la Maison “Gattinoni” con la quale ha iniziato a collaborare dal 1995, realizzando dipinti sugli abiti, scenografie per sfilate, e performance artistiche legate alla moda. 

Ha lavorato inoltre per “Gucci”, “Emilio Pucci”, lo stilista “Dennis Basso” (New York), ha ideato scenografie per allestitori quali Redstudio e Ghibli, ha realizzato accessori per la casa di moda parigina Schiapparelli, ultimamente ha sperimentato dei tessuti resinati per la Christian Dior.

Nel campo dell’editoria ha collaborato inoltre con l’editore di Palermo Katakusinos per la rivista d’arte Kaffè, e con l’editore svizzero Armando Dadò. Ha ricevuto il premio “Volere Volare 2005” nella sezione pittura.

E’ ideatore e fondatore del “Gruppo Cicala” associazione culturale. Ultimamente ha esposto una nuova personale dal titolo “In cerca di Quello” nella fortezza Orsini a Sorano, mostra curata da Maurizio Vanni direttore del museo d’arte contemporanea di Lucca, e a Roma nella mostra “Eroine di stile”, al Museo Nazionale Romano a Palazzo Altemps, in una mostra curata da Stefano Dominella, una sua opera è esposta ai Mercati Traianei a Rome nell’ambito della mostra “L’eleganza del cibo” legata ad EXPO 2015.

Ha realizzato le maschere di scena per il film “Smitten” in uscita nel 2016 per la regia dello sceneggiatore Barry Morrow, premio Oscar per Rain Man.

Ha ricevuto il premio Pitagora 2015, assegnatogli nel museo Pitagora a Crotone, dove sono esposte in permanenza alcune sue opere.

Segnali sconosciuti a Dynamo Camp

Federico Paris per Dynamo Art Factory Scopri il progetto

Esplora l’Art Factory

Art Factory è il cuore creativo della vacanza dove i bambini trascorrono allegri pomeriggi a creare, disegnare, tagliare, incollare, modellare e colorare. È il luogo dove gli artisti trascorrono una settimana condividendo l’esperienza del Camp per realizzare opere collettive o opere singole in cui attraverso il loro linguaggio i bambini riescono a trovare nuove forme di espressione.

 

È il modo in cui Dynamo Camp porta i giovani ospiti a contatto con l’Arte in maniera divertente, immediata e stimolante.

Opere

Le opere sono diverse uniche e speciali proprio perché possiedono la spontaneità dei bambini e la passione dell’Artista . La Star affascina e incuriosisce, fa alzare le antenne ed è in grado di far passare messaggi complessi in maniera semplice e concreta.Per chi ama l’arte e i bambini Dynamo Art Factory è un mondo da scoprire dove ogni opera corrisponde a una donazione per sostenere le attività di DynamoCamp.

Artisti

Ogni estate durante le sessioni sono invitati artisti affermati del panorama contemporaneo. Gli artisti mettono a disposizione il loro tempo e il loro genio concentrandosi su un progetto che coinvolge i giovani ospiti o lanci una “sfida” creativa che viene raccolta da ognuno in maniera personale. Il risultato è un incontro di energia che si fonde alla splendida magia del luogo. L’esperienza è totale e coinvolgente e mentre gl’ artisti trasmettono il loro mondo e le loro visioni i bambini giocando restituiscono ispirazione ed energia ai loro maestri.